Sei qui: Home

Le nostre sedi

image image image image
Dubai
Roma
New York
London
* * * *

Apertura Partita Iva e regimi agevolati

Il nuovo regime

 L’art. 9 del D.d.L. della Finanziaria 2015 introduce un nuovo regime riservato ai soggetti di minori dimensioni, destinato a sostituire gli attuali regimi esistenti, a decorrere dal 2015.

Il nuovo regime, denominato “Regime fiscale agevolato per lavoratori autonomi” o regime forfetario, prevede in breve:

  • la determinazione particolarmente semplificata del reddito, attraverso l’applicazione di un coefficiente di redditività ai ricavi/compensi. Non è pertanto riconosciuta la deduzione analitica dei costi/spese;
  • l’assoggettamento di tale reddito ad un’imposta sostitutiva dell’IRPEF, delle addizionali IRPEF e dell’IRAP;
  • l’introduzione di un regime agevolato anche ai fini contributivi;
  • adempimenti semplificati, confermando sostanzialmente le disposizioni vigenti nell’attuale regime dei minimi.

 Si evidenzia che il regime in esame non è riservato alle nuove iniziative ma riguarda tutte le persone fisiche che svolgono un’attività d’impresa/lavoro autonomo e che rispettano i requisiti richiesti relativamente ai ricavi/compensi e alla “struttura minimale”.

Leggi tutto: Apertura Partita Iva e regimi agevolati

IVA: Detrazione auto

Ai fini IVA, con la Legge n. 244/2007 è stato regolamentato il diritto ad esercitare la detrazione dell’imposta relativa all’acquisto dei veicoli a motore, compresi i carburanti, lubrificanti e servizi d’impiego, al fine di adeguare l’ordinamento italiano a quello europeo.
In particolare, in seguito alla modifica dell’art. 19-bis1, D.P.R. n. 633/1972, un veicolo stradale a motore può essere considerato strumentale ai fini IVA (imposta interamente detraibile), ma allo stesso tempo soggetto a limitazioni fiscali ai fini delle imposte sui redditi.
Sull’argomento è intervenuta recentemente la Direzione regionale delle Lombardia che in risposta ad un interpello ha negato l’integrale detrazione dell’Iva relativa a veicoli concessi in uso promiscuo all’amministratore.

Leggi tutto: IVA: Detrazione auto

Imprese: incentivi investimenti produttivi

Sono varie e variegate le agevolazioni rivolte alle imprese che effettuano investimenti produttivi. Un fiume di norme tra cui è necessario orientarsi per poter pianificare in maniera efficiente la politica degli investimenti.

Con l’approvazione del D.L. destinazione Italia (D.L. 145/2013) e del D.L. del fare (D.L. 69/2013) sono state approvate varie misure rivolte ad incentivare gli investimenti delle imprese.

Assumono particolare rilevanza:
- il credito d’imposta per gli investimenti in R&S (ancora inefficace in quanto privo del Decreto attuativo);
- la “Nuova Sabatini” finalizzata ad agevolare gli investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali;
- misure finalizzate a favorire la digitalizzazione e la connettività delle aziende (anche in questo caso manca il Decreto attuativo).
Nel proseguo esamineremo le principali caratteristiche dei suddetti interventi legislativi.

Leggi tutto: Imprese: incentivi investimenti produttivi

Proroga Versamenti Unico 2014

Premessa

 Secondo quanto previsto dal DPCM, per i contribuenti che applicano gli studi di settore e per i contribuenti minimi i versamenti in scadenza ordinaria al 16 giugno 2014 potranno essere effettuati:

-  entro il 7 luglio, senza alcuna maggiorazione;

- dall’8 luglio al 20 agosto con lo 0,40% in più.

I soggetti interessati

 La proroga dei versamenti di Unico 2014 interessa i contribuenti che:

-  adottano il regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità ex art. 27, commi 1 e 2, del D.L 98/2011 (c.d. “regime dei superminimi”);

-  interessati dagli studi di settore, ossia:

Leggi tutto: Proroga Versamenti Unico 2014

FIRMA DIGITALE

ATTENZIONE! Il nostro studio è INCARICATO AUTORIZZATO dalla CCIAA di Roma per la sottoscrizione e la distribuzione agli utenti del dispositivo di firma digitale. Leggi tutte le info cliccando sull'immagine.